Patologie laringo-tracheali

Descrizione

Queste patologie possono avere natura benigna o maligna; in comune hanno la compromissione della funzione respiratoria e fonatoria del paziente a cui possono dare luogo. Particolare interesse per la possibilità di conseguire buoni risultati suscitano le patologie benigne, più frequentemente causate da traumi diretti o indiretti quali quelli provocati da intubazioni prolungate della via aerea, dalla esecuzione di tracheotomia in emergenza.

A questi traumi consegue la formazione di stenosi del lume tracheale, la cui terapia costituisce un capitolo di particolare complessità della chirurgia toracica, poiché spesso è necessario adottare soluzioni terapeutiche miste, chirurgiche ed endoscopiche, a risolvere condizioni anatomiche e fisiopatologiche del tutto peculiari.

La resezione chirurgica e l’adozione di impianti protesici spesso si coniugano in un processo terapeutico unico. Al contrario, il tumore delle vie aeree viene spesso scoperto per comparsa di sangue nelle secrezioni bronchiali o per difficoltà respiratorie.

Inizialmente evidenziato dagli esami strumentali, viene diagnosticato, a livello anatomo-patologico, con il prelievo mediante fibrobroncoscopia, attraverso la bocca o il naso in sedazione, oppure utilizzando il broncoscopio rigido.

Patologie benigne

  • Stenosi tracheale post-intubazione protratta o da decubito prolungato di cannula endotracheale post-tracheostomia/tracheotomia

Patologie maligne (rare)

  • Tumori delle alte vie aeree (laringe e spazio sottoglottico)
  • Tumore trachea